Le Nostre Serie

                         Yarko, Il Grande

Consigli per la lettura: da pc basta centrare il riquadro sottostante con il fumetto e cliccare sulle frecce che compaiono sulle tavole, a destra e sinistra, per voltare pagina avanti e indietro.

Da cellulare, i-pad e tablet: cliccando al centro della tavola il fumetto si aprirà a tutto schermo e basterà scorrere il dito sul fumetto per spostarsi avanti e indietro.

E Buona Lettura!

YARKO
Il Grande

Sul numero 2 di Wonder Comics, Wonder Man è così sparito come se nulla fosse. Senza avvertenze, scuse, giustificazioni, o altro. Sulla copertina, disegnata da Lou Fine, compare un tizio col mantello rosso, un completo blu e...un turbante in testa. È "Yarko, The great", da Noi tradotto in "Yarko, il Grande", una nuova creazione di Will Eisner per sopperire al grande assente, a quello che sarebbe dovuto essere la brillante stella della Fox, e che invece restò solo un meteorite di una stazza non ben identificata.

Yarko Il Grande, Master of Magic è stato creato da Will Eisner nel 1939 per la casa editrice di Victor Fox 's Fox Feature Syndicate come caratteristica principale nel 2 ° e ultimo numero della Fox Wonder Comics. Come ciò è accaduto è più interessante del personaggio stesso.

La Fox apre utilizzando la formula già accennata, ricalcando fedelmente la struttura di Action Comics, pertanto Superman sta a Wonder Man come Zatara sta a Yarko. Forse già previsto nel primo numero, comparirà nel secondo, sostituendo il figlio più sponsorizzato messo fuori gioco.

Eisner smonta l'emblema che riconduce agli Eroi alla Magia, Mandrake e Zatara, e li riassembla in Yarko, un Harry Houdini più asiatico che occidentale. Tuttavia c'era un altro modello a cui i Maghi dei fumetti presero ispirazione, (come anche aveva fatto lo stesso Mandrake), ovvero il modello del mistico in stile orientale, qualcuno che "ottenne i suoi poteri mistici dai segreti del misterioso Oriente" o qualcosa del genere, di solito seguendo il solido esempio dato dal popolarissimo personaggio radio e di film, Chandu The Magician. Triste modo di venire al mondo, con un carico di responsabilità spropositate, forse addirittura insormontabili. Ma non vogliamo anticiparvi niente. Resta comunque il fatto che in quel 2 ° ed ultimo numero di Wonder Comics, Eisner creò il primo eroe mago con il turbante  "Yarko The Great, Master of Magician" che sostituì lo scomparso Wonder Man come personaggio principale del titolo.

Una stranezza subito identificabile è il cambio del disegnatore della copertina, lou Fine al posto di Eisner. E poi c'è il soggetto principale della copertina stessa che è un immagine esterna alla storia. Perchè nell'episdoio in questione, non c'è ombra di gorilla giganteschi...

Della serie di Yarko, Il Grande, Eisner ha disegnato solo i primi tre numeri. La serie ho proseguita anche successivamente, ma naturalmente senza la verve del suo creatore.

Il personaggio di Ibis, l'Invincibile della Fawcett, da noi pubblicato, trae chiara e profonda ispirazione da Yarko.

Yarko, Il Grande
Episodio 1: "La vecchia casa maledetta"

Storia & Disegni: W. Eisner

Cover: L. Fine

Traduzione & Lettering : Wolvie75

Supervisione:  MLC