Rusty and his Pals

Aggiornato il: 12 dic 2019

La Saga di Rusty e i suoi Compagni, di Bill Finger & Bob Kane











Rusty e i suoi amici sembrano avere circa 9 o 10 anni all'inizio. Dopo aver letto un libro sui pirati, i tre ragazzi costruiscono una zattera e navigano in cerca di avventure. All'improvviso, si imbattono in una goletta alberata con un equipaggio tutto vestito da pirati, ma in realtà questi sono artisti e la nave viene utilizzata per l'intrattenimento. Portano cominque i ragazzi a bordo, e continuano a navigare verso l'Inghilterra, ignari del fatto che la nave trasporta anche oppio per Chen Fu.

A bordo, i ragazzi incontrano Steve Carter, l'americano che assomiglierà sempre più a Bruce Wayne con l'avanzare della serie, e che diventerà a tutti gli effetti l'eroe d'azione principale.

Ci possiamo già fare un'idea di come Kane disegnerebbe Batman. L'istantanea di un uomo che fuma oppio, nel numero 30, è il primo fra questi, distinguendosi davvero a malapena col resto della pagina.

Uno degli agenti di Chen Fu, Long Sin, conduce un attacco alla nave, e Rusty, Steve e gli altri fuggono, raggiungendo un'isola tropicale gestita dal contraffattore Ichabod Slade. Slade ha un'assistente gigante armato di spada di nome Omar, e una bellissima collaboratrice femmina, chiamata la Duchessa.

Una tempesta costringe Long Sin e i suoi uomini ad abbandonare la nave pirata, ma la scialuppa di salvataggio è sovraccarica e Long Sin fa gettare i suoi uomini nell'oceano per garantire la propria sopravvivenza.

Rusty, Steve e gli altri, scappano da Slade grazie alla Duchessa, che si è innamorata di Steve e si rammarica dei suoi modi scortesi. Long Sin e i suoi uomini arrivano sull'isola durante una grande tempesta climatica, che vedrà anche un'eruzione vulcanica devastare l'isola, proprio mentre i nostri eroi riescono a volare via.

Arrivati finalmente in Inghilterra, Chen Fu rapisce Rusty, cercando vendetta su Steve. Steve salva il ragazzo, portandolo in salvo nascondendosi in una tana di oppio. Con l'aiuto di un ispettore di Scotland Yard, che si chiama anche lui Scotland Yard, scoppia una grande sparatoria contro gli uomini di Chen Fu. Questo viene infine catturato, e Steve e la Duchessa Diane prendono la decisione di sposarsi. I ragazzi capiscono allora che sarebbero stati solo di intralcio, e partono alla ricerca di nuove avventure.

Il disegno della serie migliora notevolmente man mano che evolve. I primi capitoli mostrano un'impressionante attenzione ai dettagli, ma i dettagli sovraccaricano le tavole, l'arte non è in forte equilibrio. Ma Kane migliora molto col tempo. Steve comincia con un corpo mal proporzionato e alcune posizioni davvero imbarazzanti, ma alla fine si muove come Batman. I cattivi sembrano proprio da cartoon, ma la stilizzazione funziona bene.

La duchessa avrà più di una somiglianza passeggera con Catwoman, sia fisicamente che astutamente, è la classica cattiva ragazza con una cotta per l'eroe. L'ispettore Scotland Yard è basso e grasso, con indosso un deerstalker, proprio come apparirà Alfred quando viene presentato, non smilzo come lo conosciamo oggi. Tutti i ragazzi sembrano molto più grandi alla fine di questa stagione, e Rusty si scontra con Steve con lo stesso cameratismo che Robin farebbe con Batman.

Il secondo (e ultimo) serial inizia nel numero 46 "reintroducendo" i ragazzi. L'ho messo tra virgolette perché erano stati introdotti male all'inizio della prima serie, avendo già grossi problemi ancor prima che imparassimo i loro nomi. E anche così, le sfocature introduttive ci dicono poco. Rusty è coraggioso, Specs è allibrato e Tubby mangia molto.

La storia riprende con i ragazzi che vagano nella brughiera inglese. Si perdono in una tempesta e trovano un'enorme casa vecchia. Bob Kane fa alcune delle sue migliori opere d'arte sfruttando la casa. C'è un lungo corridoio, con un soffitto a travi a martello, e alcuni altri grandi e lunatici interni. Mi piacerebbe dire che queste sarebbero state le basi della Wayne Manor, ma Kane non l'ha mai disegnata così minuziosamente bene.

In casa c'è un vecchio paranoico e la sua scortese guardia del corpo.

Ma la guardia del corpo viene uccisa dai "nativi", e il vecchio invece ha un attacco di cuore, così Rusty e i suoi Compagni cercano il nipote, tale Angus McHeather (il che significa che il nome di suo padre era Heather, il che è strano). Il gruppo segue un sentiero che li conduce in profondità sotto le fondamenta della casa, e apprende così del passato del vecchio trascorso in un carnevale itinerante nel Malay (in Malesia). L'uomo e altri tre avevano ucciso una tribù malese, e rubato un idolo ingioiellato, che il vecchio a sua volta rubò agli altri tre.

Così Rusty e i suoi amici si uniscono ad Angus in un viaggio per la Malesia, dove affrontano non solo i nativi arrabbiati in cerca di vendetta, ma anche gli altri tre uomini, determinati a trovare il tesoro.

La serie è abbastanza buona, sebbene Angus sia un povero sostituto di Steve Carter, anche se alla fine salva i ragazzi, usando il ventriloquismo per far pensare agli indigeni al gorilla assassino, e in seguito con l'idolo stesso, facendolo parlare.

Dopo che tutto è stato risolto, i ragazzi tornano a casa negli ultimi due pannelli del numero 52. Arrivano giusto in tempo per una celebrazione del 4 luglio, e i genitori sono così sollevati di riaverli che non sembrano stressati per il fatto che i ragazzi sembrano anni più vecchi di quando sono andati via, o che i capelli di Rusty hanno cambiato colore, da biondo a rosso.

La serie finisce qui, ma conoscendo questi ragazzi, non nutro dubbi sul fatto che quando gli Stati Uniti entrarono nella Seconda Guerra Mondiale, avrebbero mentito sulla propria età per entrare nelle forze armate.

17 visualizzazioni