Qui Vindicet Ibit: I Files segreti di Crimson Avenger

Aggiornato il: 11 ott 2019

Durante un'intervista, Crimson ha risposto che il mantello rosso sangue era un promemoria per tutti i fuorilegge. L’avvertimento che stava venendo per loro.












Come molti eroi della Golden Age, The Crimson Avenger è apparso già formato e già in lotta. "Crimson", come viene più semplicemente chiamato, è stato creato da Jim Chambers ed è stato il primo eroe mascherato della National (DC) - apparendo quattro mesi dopo Superman e quattro mesi prima di Batman. Come già detto, Crimson è stato disegnato secondo gli eroi che passavano alla radio in quegli anni, The Shadow per l’appunto, ma anche Green Hornet, le cui avventure iniziarono nel gennaio del ‘36.

Crimson Avenger e Green Hornet erano entrambi ricchi editori di giornali e entrambi avevano un autista asiatico (Wing, nel caso di Crimson, Kato per Green Hornet), esperto di arti marziali. Nei primi racconti Wing è stato spesso descritto usando stereotipi etnici considerati offensivi dal pubblico di oggi. The Crimson Avenger è apparso solo due volte sulla copertina di Detective Comics, nel numero 22 (dicembre 1938) e 34 (dicembre 1939), sempre per mano di Jim Chambers.

La serie di Crimson Avenger terminò nell'agosto del 1944, quando la National passò tutte le riviste antologiche a fumetti, dalle canoniche 60 pagine a 52, cancellando almeno una serie da ogni testata. Crimson Avenger divenne così una nota a piè pagina nella storia della Golgen Age, fino al 1972.

Come la maggior parte delle creazioni della Golden Age, a Crimson Avenger venne data una storia minima o nulla. Avremmo dovuto aspettare il 1986, quando Roy Thomas ne scrisse una su Secret Origins v.2 # 5. La storia proseguì poi in una miniserie di 4 numeri “Crimson Avenger”. Un altro resoconto della sua origine è stato raccontato in Golden Age Secret Files (febbraio 2001), che ha aggiunto altri significativi dettagli.

Ricostruire la storia di Crimson in tutti questi anni è stato complicato. Di certo, sappiamo che sono esistiti tre Crimson Avenger

Il I° Crimson Avenger, Lee Travis è nato durante la Grande Depressione, almeno nel lontano 1903 (Infinity Inc. # 11), da una famiglia della classe operaia in povertà. Il giovanissimo Lee andò a combattere durante la Prima Guerra Mondiale, mentendo sulla sua età e offrendosi volontario. Dopo essere sopravvissuto ai traumi della guerra, vagò per il mondo e si diresse verso il santuario di Nanda Parbat, in Himalaya. I servi della sua protettrice, Rama Kushna, si presero cura di lui e gli insegnarono a seguire un cammino di compassione. Un giorno durante la sua meditazione, Rama Kushna gli mostrò il futuro. E Lee vide dentro una visione, il grande Superman, la sua carriera, fino alla morte (per mano di Doomsday). Lee Travis giurò che avrebbe vendicato la morte di Superman prima che accadesse. Quando lasciò la montagna scoprì che erano passati dieci anni in poche settimane.

Il padrino di Lee, Winston Smythe, pagò le tasse scolastiche per mandarlo a scuola. Ma quando Lee si unì alla Brigata Abraham Lincoln per combattere la guerra civile spagnola del 1936, Smythe minacciò di ritirare il suo sostegno. Nonostante ciò, però Smythe lasciò la sua fortuna a Travis, che includeva un giornale di New York, il Globe-Leader.

Il 31 ottobre 1938, il trentacinquenne Travis partecipò a una festa in maschera per Halloween, nella quale si vestì da ladro - con un abito, un cappello, una maschera e una mantella color cremisi. Leggenda vuole che, durante il ballo gli ospiti si sintonizzassero sulla prima puntata di "War of the Worlds", di Orson Welles, e l'ascolto della finta invasione aliena li aveva già spaventati. Figurarsi poi quando gli invitati cominciarono a venire attaccati da un gruppo di uomini vestiti da marziani...

Durante la festa, Lee e il sua fidato amico/assistente cinese Wing How, vengono intervistati dalla nuova intrepida reporter Claudia Barker. La festa è interrotta appunto dai criminali vestiti da marziani. Claudia lotta per non farsi sottrarre il suo accendino d'oro, ma viene colpita e uccisa. Lee e Wing, con i loro costumi ancora indosso, inseguono i criminali. Dopo una sparatoria sull'autostrada, Lee e Wing sconfiggono e catturano i criminali.

Lee reclamò l'accendino di Claudia, che recava una dedica incisa in latino: "Qui Vindicet Ibit", ovvero Il Vendicatore Verrà. Fu quella frase a ispirare Lee Travis a continuare la sua lotta al crimine.

"Qui Vindicet Ibit", e Lee Travis divenne così The Crimson Avenger.

Nella continuità creata dopo Crisis on Infinite Earths (1986), nell'Universo DC non c'erano Superman o Batman della Golden Age. Ciò significava che altri primordiali eroi furono promossi ad essere "i primi". Tra la comunità di supereroi della DC, fu Crimson Avenger a essere considerato il Primo Supereroe Mascherato. (Golden Age Secret Files # 1) Ma temporalmente, altri due Supereroi Non Mascherati avevano debuttato prima di lui: Doctor Occult (vedi Scheda) in New Fun Comics # 6 (ottobre 1935); e Zatara (vedi Scheda) in Action Comics # 1 (giugno 1938). Inoltre, questa storia, sebbene onorevole, era in contrasto con la continuità post-crisis, che aveva già spostato le origini di Flash e Sandman. Questi Supereroi avevano iniziato la loro carriera prima del 1938 rispetto al debutto di Crimson Avenger in ottobre. Forse il Vendicatore è stato semplicemente il Primo posto in rilievo come Vigilante.

Aumentò di popolarità, non appena cambiò il suo abito, mantello e cappello per una uniforme più di rigore. Un nuovissimo Crimson ha debuttato nell'ottobre del 1940, quando l'eroe ha indossato un nuovo costume rosso e giallo attillato. Vi ricorda qualcuno? Capitan Marvel/Shazam era stato pubblicato lo stesso anno, a febbraio. Il cambio del costume di Crimson avvenne a ottobre. E la similitudine col personaggio della Fawcett aumentò di lì a poco, applicando dei piccoli necessari cambiamenti al costume.

Senza alcuna fanfara, Lee chiese a Wing di prendere il costume, che esibiva anche un cappuccio, un emblema simile al sole e, inizialmente, anche un mantello. La sua origine in Golden Age Secret Files # 1 (2001) ha mostrato che l'ispirazione per il suo emblema sul petto proveniva dal simbolo del sole in stile bindi indossato dai servi di Rama Kushna.

The Crimson Avenger e Wing passarono nell'oscurità della cultura pop fino al 1972, quando Len Wein e Dick Dillin ricordarono a un nuovo pubblico i Sette Soldati della Vittoria. La loro storia in Justice League of America n. 100–102 (agosto 1972) spiegava perché i soldati erano passati dalla memoria pubblica e riportò gli eroi ai giorni nostri (sulla Terra-Due). È stato spiegato che i Sette Soldati erano stati tutti dimenticati dopo essere stati scagliati nel tempo.

Il Crimson Avenger ha poi appeso il suo costume e viaggiato per tutto il mondo. Mentre era in Malesia, Lee Travis venne a sapere che stava morendo per una rara malattia sconosciuta.

Tornato negli Stati Uniti, è stato ricoverato in un ospedale di Detroit. Dalla finestra di quell'ospedale, Travis fu testimone di un dirottamento di una nave sul fiume. Senza neanche pensarci un attimo, Lee indossò il suo vecchio costume da Crimson Avenger e ingaggiò una lotta con i criminali.n Ma sfortunatamente, le sostanze chimiche sperimentali a bordo della nave presero fuoco. Consapevole di avere ormai solo una settimana di vita, Lee portò in salvo l'intero equipaggio, e guidò la nave a distanza di sicurezza, dove esplose (come potete vedere nella tavola a fianco.

La Justice League of America dona sempre una versione del suo primo costume in regalo, ogni volta che inducono nuovi membri allo status di Crimson Avenger (osannato come il primo Vigilante Mascherato al mondo; Superman fu invece il primo Supereroe e il primo Combattente del Crimine Senza Maschera al Mondo).


Il II° Crimson Avenger ha fatto la sua prima e unica apparizione, in World's Finest Comics #131 (febbraio 1963), in una storia intitolata "Il mistero del Crimson Avenger". Questo era un inventore di nome Albert Elwood, che decise di usare le sue abilità per combattere il crimine. Elwood aveva creato un numero di armi fantastiche e indossava un costume rosso sgargiante, e anche il mantello.

Intervenne quando Batman e Robin stavano cercando di catturare la Octopus Band. Come Crimson Avenger usava un'arma da fuoco e un dispositivo che creava bolle di forza per contenere i banditi. Ma durante lo scontro con la Octopus Band, per errore le bolle finirono su Batman e Robin e i truffatori riuscirono a fuggire.

Elwood venne poi catturato dalla Octopus Band, e salvato dalla migliore squadra al mondo: Superman e Batman. Al termine dell'avventura, Elwood promise di appendere il costume al chiodo e di accontentarsi delle sole invenzioni.

Il II° Crimson Avenger aveva molti gadget sofisticati, ma i suoi sforzi si rivelavano spesso controproducenti, più d’ostacolo che d’aiuto.

Dopo l'introduzione dentro il multiverso DC Comics negli anni '60, fu spiegato che l'originale Crimson Avenger (Lee Travis) viveva invece sulla Terra-Due. La storia di Superman, Batman e del II° Crimson Avenger si svolgeva invece su Terra-Uno. E anche se se Elwood, durante la storia, dimostra di conoscere il I° Crimson Avenger (a cui dice di essersi ispirato), molto probabilmente deve aver conosciuto la sua controparte fumettistica, visto che su Terra-Due esistevano solo i fumetti dei Supereroi di Terra-Uno.


Il III° Crimson Avenger, l'ultimo, ha perso completamente la connotazione del Vigilante. Non è più un essere umano, appartiene ad un'altra dimensione, come una specie di spirito della vendetta.

Ha le sembianze di una donna afroamericana, ma possiede i poteri del teletrasporto e dell'intangibilità. In una sequenza di flashback, vediamo che studiava legge ma che apparentemente perse un caso in cui l'imputato era chiaramente colpevole. Ottenne così un paio di Colt, originariamente possedute dal I° Crimson Avenger, e da quel momento le usa per ottenere vendetta sui criminali.

Sono le pistole infatti gli agenti che innescano il Supereroe. Esse sono entrambe maledette, in modo che, se il possessore le usa per vendetta, viene maledetto e costretto a rintracciare e uccidere tutti coloro che hanno preso la vita di un innocente. Come parte della maledizione, un foro di proiettile sanguina costantemente sul suo petto.

Dopo aver ottenuto un nuovo "incarico", il III° Crimson rivive mentalmente la morte della vittima, e viene teletrasportata nel luogo di sepoltura. In pratica acquisisce la memoria e le capacità di coloro di cui sta vendicando la morte.

Le due Colt non sbagliano mai. E non finiscono mai le munizioni. I proiettili sono in grado di penetrare qualsiasi sostanza e possono ferire esseri invulnerabili come Superman e Power Girl, oltre a rompere addirittura il guscio corazzato di Capitan Atom. Apparentemente le pistole hanno una propria mente, mentre parla di doverle impedire di sparare a coloro che si frappongono tra lei e il suo bersaglio. Sì, perchè le pistole sparano anche da sole. Non bisogna premere il grilletto, anche perchè non hanno il grilletto. Basta puntarla in direzione del cattivo, e loro sparano.

L'intangibilità del III° Crimson non funziona contro le sue stesse armi, o contro altre forze magiche. Sembra proprio che, a meno che la maledizione non venga revocata, sia proprio immortale. Una volta ha tentato di uccidersi con le sue stesse armi, ma è stata condotta invece a terminare il suo attuale "incarico" per essere consegnarla al successivo.

Su JSA n. 33 e per un bel pò di tempo, è stata un membro della JSA, a partire dalla saga "Stealing Thunder". La JSA infatti era a corto di eroi dopo che l' Ultra-Humanite aveva usato Fulmine per conquistare il mondo. La missione del III° Crimson si rivelò essere vendicare la morte di Lee Travis, rivelando che l'esplosione che lo aveva ucciso in barca quel giorno sul porto di Detroi era stata causata dall'Ultra-Humanite.

Ed è proprio su JSA che sembra essersi conclusa la storia del III° Crimson, almeno per ora. Nel n. 73 infatti (luglio 2005), lo Spettro torna sulla Terra. Ha una missione ineluttabile: sradicare tutti gli individui con poteri magici e soprannaturali. Naturalmente, anche il III° Crimson Avenger è tra i suoi obiettivi.

La sua morte effettiva non venne mai effettivamente mostrata, ma è cosa nota che lo Spettro terminò irreversibilmente altri individui a base magica.

Attualmente, compare sporadicamente in tv, negli episodi di Justice League Unlimited. È il Crimson della forma primaria, ovvero Lee Travis. Nella serie, oltre a Crimson, compaiono tanti altri eroi della Golden Age.