'Bill' & Bob - I° Parte

La storia di due uomini, e del parto della loro collaborazione. La storia del concepimento di Batman. E la storia del grande tradimento dietro le ali dell'Uomo Pipistrello.










Questa è la storia di un venditore di scarpe chiamato da tutti Bill, Bill Finger.

Milton Finger nacque l'8 febbraio 1914 a Denver. Louis Finger, suo padre, era nato in Austria nel 1890, ed era emigrato negli Stati Uniti nel 1907. Louis era un bravo sarto. La madre di Bill, Tessie, invece era nata e cresciuta a New York nel 1893. Entrambi i genitori avevano circa vent'anni all'epoca della nascita di Bill, che aveva anche due sorelle, Emily e Gilda.

Finger nasce quindi a Denver, in Colorado, ma la famiglia si sposta presto a New York. Finger vive tutto il periodo familiare nel Bronx, e frequentò la DeWitt Clinton High School. Bill si diplomò nel 1933, e cominciò la sua carriera nel periodo della Grande Depressione. Come detto in precedenza, vendeva scarpe. Trascorreva il tempo libero, invece, divorando The Shadow, Doc Savage e le strips della Syndicate.

Nel 1938, Finger entrò nel mercato delle comic strips come ghostwriter, offrendo i suoi servizi per varie case editrici che preferivano usare la sua arte nel creare storie, piuttosto che il suo ancora sconosciuto nome.

Fu così che Bill entrò in contatto con la Eisner & Iger. E fu in quegli uffici a Manhattan, sulla 43° strada, che Bill conobbe Bob.


Questa è la storia di Bob.

Robert Khan nasce a New York il 24 ottobre del 1915. Frequenta anche lui la DeWitt Clinton High School, ma non conosce Bill che frequentava una classe superiore alla sua. Nel 1936 s'immerge nel campo dei fumetti, come freelance, con lo pseudonimo che lo rese poi celebre di Bob Kane. Bob cominciò a produrre materiale originale per la serie antologica Wow, What A Magazine! di Jerry Iger. Fu lì che realizza il suo primo lavoro a matita e inchiostro, sul seriale Hiram Hick.

Bob Kane è sicuramente un tipo che ci sa fare, e lo dimostra subito con l'improvvisa carriera che farà.

L'anno seguente infatti Bob comincia a lavorare direttamente dentro lo studio Eisner & Iger, uno dei primi "packager" di comics che produceva fumetti su richiesta per gli editori che entravano nel mercato con questo nuovo mezzo (i comics, le strips) alla fine degli anni '30 e '40.

Peter Prupp

Tra i suoi lavori c'è il divertente personaggio animalesco "Peter Pupp" (che smentisce il suo simpatico aspetto con certe sfumature misteriose e minacciose), pubblicato sulla rivista di fumetti britannica Wags, e in seguito ristampato sulla serie Jumbo della Fiction House.

Nella produzione Eisner & Iger le commissioni maggiori provenivano dalla National del Maggiore, il quale finanziava questo genere di attività per ridimensionare, se non abbattere, lo strapotere del colosso Syndacate. Per il Maggiore, Bob realizza l'umoristico "Ginger Snap" su More Fun Comics, "Oscar the Gumshoe" su Detective Comics e "Professor Doolittle" in Adventure Comics.

Bob conosce Bill per affiancarlo su un nuovo progetto da pubblicare su New Adventure Comics. Dal loro incontro, nasce la serie a puntate Rusty and His Pals.

Rusty and his Pals racconta le avventure di un biondo ragazzino, Rusty, e dei suoi amici, Tubby e Specs, tutti tra i nove e i dieci anni. Il trio di ragazzini, dopo aver letto un libro sui pirati, costruisce una zattera per salpare in mare aperto, in cerca di incredibili avventure. La serie va su Adventure Comics 26 dal maggio del 1938, fino al numero 52 del luglio 1940.

La National gli commissiona una nuova serie, loro si prodigano, creando Clip Carson, un aitante avventuriero. Ma il meteorite precipitato a giugno del 1938 con il primo numero di Action Comics aveva già spazzato via tutto, e chi non se era reso conto, era solo un dinosauro da estinguere.


fine prima parte


48 visualizzazioni