TANKS

l'Uomo d'Acciaio

Durante questa bizarra indagine, mi capita spesso di venire a capo di faccende che forse sarebbe meglio tenere sepolte. Come il caso di Tanks, l'Uomo d'Acciaio: il Primo Supereroe Italiano.

Carlo Cossio nasce a Udine il 9 gennaio 1907. Nella stessa città frequenta la scuola professionale Giovanni da Udine.
Nel 1922, a soli quindici anni, è allievo di due pittori locali (Sgorbaro di Udine e Donadon di Pordenone) specializzati in affreschi e decorazioni di chiese. Trasferitosi a Milano, nel 1925 diviene allievo di G. M. Bazzi dal quale apprende la tecnica dell’illustrazione. Nello stesso periodo con alcuni amici fonda il gruppo
Bohemien, trasformatosi poi in Avanguardia Artistica. Nel 1926 frequenta i corsi di pittura presso la scuola Superiore di Arte Applicata all’industria di Milano.

Nel 1928 compare il primo numero del Balillino disegnato da Carlo Cossio e pubblicato nel supplemento del settimanale umoristico 420 edito da Nerbini. Nel 1929 Carlo e il fratello Vittorio con il quale già lavorano in coppia fanno conoscenza di Bruno Munari che li introduce nel mondo dei cartoni animati dove conoscono altri disegnatori fra i quali Giuseppe Perego e Ferdinando Corbella.

Nel 1930 fonda, assieme a un socio, la Dibicoss e poi la Doricoss D.B., entrambe specializzate in creazioni d’arte pubblicitaria moderna. Inizia a produrre brevi inserti cinematografici con pupazzi animati. Nel 1931, in novembre, va a Parigi per approfondire la particolare tecnica cinematografica detta scatto uno. Partecipa, con altri pittori italiani ad una mostra presso la Galerie Lexer Normand. Sul finire del 1933, di ritorno dalla Francia è Direttore Tecnico della Milionfilm di Milano specializzata in film scenoplastic, film a disegni animati, rotafilm, cartelli réclame, bianco neri, illustrazioni. Nel 1934 abbraccia il mondo dei fumetti con la conoscenza del tipografo editore Lotario Vecchi. Per lui Carlo progetta e disegna le testate di Jumbo (1933), Rin tin tin (1933), L’Audace (1934), Bombolo (1934), Cine Comico (l935), Pinocchio (1937). Nel 1938 disegna Bombolo e Stinchi fumetto umoristico di derivazione inglese. Sempre in quell’anno crea il personaggio che lo renderà noto in Italia Dick Fulmine, edito dalla Vittoria Editrice di Agostino Della Casa e Gino Casarotti. Per il giornale Topolino della Mondadori ridisegna con i fratelli Gino e Vittorio, validi disegnatori pure loro, l’episodio di Brick Bradford Le isole sotto i ghiacci, trasformando il biondo personaggio americano nel nostrano Guido Ventura, bruno e più adatto alle caratteristiche italiche imposte dal Min.Cul.Pop.

Nel 1941 nasce Furio Almirante, delle Edizioni Audace di Tea Bonelli. Crea il primo episodio mentre i successivi vengono disegnati dal fratello, Vittorio, su testi di Gian Luigi Bonelli. Nel 1942 va a Roma come disegnatore di cartoni animati con il fratello Vittorio e il giovane Francesco Guido detto Gibba; lavora per la Macco Film e subentra al direttore, il Prof. Giobbe. Il 20 maggio 1943 viene richiamato alle armi. Durante questo periodo, continua a disegnare vari episodi di Dick Fulmine. L’otto Settembre 1943 raggiunge la famiglia sfollata a Molteno, in Brianza ma riesce, comunque, a esporre tra il dicembre l944 e il gennaio 1945 trentasette quadri alla Galleria Bolzani di Milano.

Il successo delle vendite è tale che su sollecitazione di Bolzani ha dovuto portare alla mostra altri quadri e disegni. Tra le tele vi è un quadro raffigurante la moglie di un altissimo gerarca nazista. Questi, viene a conoscenza dell’attività di Cossio e vuole assolutamente che sua moglie venga immortalata senza veli in una pittura a olio.

Grazie a un permesso speciale entra nel comando centrale nazista e ritrae la moglie del gerarca con lui presente. Il quadro venne pagato con ben 40.000 lire di allora che, sebbene svalutate, permisero al numeroso gruppo famigliare di sopravvivere decentemente fino alla fine della guerra.

Dal ’45 fino al ’47 Cossio, in società con l’editore-stampatore Morino Tomasina crea Tanks, Sam Placid e Mirko. Con le Edizioni Cremona crea nel ’47 Ciclone, Testa di marmo e Sambuco su testi di Cesare Solini, nel ’48 Kansas Kid su testi di Angelo Saccarello e nel ’49 Saetta. Nello stesso anno disegna l’albo speciale Gimtorissimo Il ritorno della banda subacquea e Za la mort, una breve serie, portata a termine dal fratello Gino, della quale si era ispirato ad un film francese. Nel ’50 crea Alaska Gin su testi di Franco Baglioni.

Dalla collaborazione con la Casa Editrice Universo gli viene offerto di disegnare, nel ’51 Bufalo Bill su testi di Luigi Grecchi che continuerà fino al ’64. Per le edizioni Audace Araldo disegna nel ’61 Yor e Thor su testi di Solini. Quest’ultimo uscirà postumo nel 1968 sugli albi della serie Comandante Mark. Con l’Editrice Gli Amici realizza un albo di Kolosso su testi di Carlo Porciani e Mario Faustinelli.

Carlo Cossio muore a causa di un male incurabile il 10 agosto 1964 all’età di 57 anni.

Tanks, l'Uomo d'Acciaio, risulta essere il primo supereroe nato in Italia (1945), in un periodo in cui al popolo italiano non era ancora chiaro se il liberatore era un vero Liberatore, o sarebbe diventato un Dominatore, e la paura la faceva da padrona.

Il vero nome di Tanks è Jack Hilton. È dotato di super forza e invulnerabilità grazie a un siero inventato da uno scienziato di nome Salvor. Ad affiancare Tanks c'è il giovane Guizzo, un super ragazzino. Il personaggio è un evoluzione di Dick Fulmine, creato dallo stesso Cossio, ma l'influenza dei Comics americani è sempre fortemente presente.

Faccia maschia, mascella quadrata, capelli neri. Tanks indossava una blusa rossa, chiusa intorno al collo e pantaloni verdi, raccolti intorno alle caviglie come i legionari del deserto.

Viene pubblicato nella collana contenitore Albi Forza e Coraggio, che durò fino al numero 310, nel 1954. La serie di Tanks conta ben 104 episodi. 

Dopo il fumetto,  il secondo episodio, seguirà la lista di tutti i titoli e delle date della maggior parte delle prime pubblicazioni.

Buona lettura!

scritta da Fabio Telloli, estratto da  => http://www.inkonline.info/?p=267
ottimo riferimento per ulteriori approfondimenti => 
https://www.giornalepop.it/i-supereroi-italiani-dimenticati/

Testo & Disegni: Carlo Cossio

TANKS, L'Uomo d'Acciaio - II° episodio:
"L'UOMO D'ACCIAIO"

01 (00.11.45) - “Jack Hilton nella foresta”
02 (00.00.00) - “L’uomo d’acciaio”
03 (00.00.00) - “L’octopus rosso”
04 (00.00.00) - “L’abisso di fuoco”
05 (00.00.00) - “Il grande sbarramento”
06 (00.00.00) - “Nel covo dell’Aquila nera”
07 (00.00.00) - “La valanga d’oro”
08 (00.00.00) - “Sulle orme di Cin-Fù”
09 (00.00.00) - “Walter in pericolo”
10 (00.00.00) - “La regina delle aquile”
11 (00.00.00) - “Il folle delle tenebre”
12 (00.00.00) - “Tra due fuochi”
13 (00.00.00) - “Nella terra dei diamanti”
14 (00.00.00) - “Il pirata mascherato”
15 (00.00.00) - “Il misterioso Salvor”
16 (00.00.00) - “Guizzo si fa notare”
17 (00.00.00) - “L’inganno di Maruska”
18 (00.00.00) - “I due colossi”
19 (00.00.00) - “La disfatta di Saipang”
20 (00.00.00) - “La fossa degli elefanti”
21 (00.00.00) - “La formula sparita”
22 (00.00.00) - “Guizzo contro Cin-Fù”
23 (00.00.00) - “L’eredità contesa”
24 (00.00.00) - “Walter e Franca”
25 (00.00.00) - “La grande scoperta”
26 (00.00.00) - “Cin-Fù si vendica”
27 (00.00.00) - “Il maharagià bianco”
28 (00.00.00) - “La sfinge indiana”
29 (00.00.00) - “La setta demoniaca”
30 (00.00.00) - “L’uragano devastatore”
31 (00.00.00) - “Saipang si fa onore”
32 (00.00.00) - “Il pendolo della morte”
33 (00.00.00) - “Gli spettri di Niloticus”
34 (00.00.00) - “La lega che fulmina”
35 (00.00.00) - “La prova impossibile”
36 (00.00.00) - “Ritorno in Patria”
37 (00.00.00) - “L’oro del Nord”
38 (00.00.00) - “L’iceberg fantasma”
39 (00.00.00) - “Il popolo del silenzio”
40 (00.00.00) - “Il signore della luce”
41 (00.00.00) - “Il gorgo delle sirene”
42 (00.00.00) - “Gli occhi di fuoco”
43 (24.10.46) - “Ignazio Bandon all’opera”
44 (31.10.46) - “La maschera d’oro”
45 (01.11.46) - “Il labirinto di cristallo”
46 (14.11.46) - “L’albero della morte”
47 (22.11.46) - “Guizzo al polo”
48 (29.11.46) - “Il mistero di Volsdifuc”
49 (06.12.46) - “La miniera bianca”
50 (13.12.46) - “La vendetta di Maruska”
51 (20.12.46) - “La fine di Soluc”
52 (27.12.46) - “Un regno che scompare”
53 (03.01.47) - “L’aereo-razzo interplanetario”
54 (10.01.47) - “Lotta coi mostri”
55 (17.01.47) - “La fuga di Boots”
56 (24.01.47) - “La trappola infernale”
57 (31.01.47) - “La nebbia mortale”
58 (07.02.47) - “L’aereoporto segreto”
59 (14.02.47) - “I raggi magnetici”
60 (28.02.47) - “Seppellito dal grattacielo”
61 (28.02.47) - “Terrore a Sidney”
62 (07.03.47) - “La camera della morte”
63 (14.03.47) - “Foresta in fiamme”
64 (21.03.47) - “La scomparsa di Uranius”
65 (28.03.47) - “Il maleficio di Cin-Fù”
66 (04.04.47) - “Gli uomini senza testa”
67 (11.04.47) - “La statua decapitata”
68 (18.04.47) - “Il rapimento di Tanks”
69 (25.04.47) - “Corsa nella notte”
70 (02.05.47) - “Il mostro Bozango”
71 (09.05.47) - “Lo Scorpione Nero”
72 (16.05.47) - “La follia di Tanks”
73 (23.05.47) - “Nel covo del nemico”
74 (30.05.47) - “La morte incandescente”
75 (06.06.47) - “Il maelström”
76 (13.06.47) - “La banda di Boots”
77 (20.06.47) - “La testa della mummia”
78 (27.06.47) - “L’orologio della morte”
79 (04.07.47) - “Il tragico mistero”
80 (11.07.47) - “L’uomo dai due volti”

Serie II
01 (09.07.48) - “La scomparsa del B29-576”
02 (16.07.48) - “L’isola di Condor”
03 (23.07.48) - “Il castello della morte”
04 (30.07.48) - “Il razzo scarlatto”
05 (06.08.48) - “L’agguato sul molo”
06 (13.08.48) - “La gola della morte”
07 (20.08.48) - “La pianta del terrore”
08 (27.08.48) - “Jim il demolitore nero”
09 (03.09.48) - “L’asso del ciclismo”
10 (10.09.48) - “La porta infernale”
11 (17.09.48) - “Lotta sul mare”
12 (24.09.48) - “Tanks giocatore di calcio”
13 (01.10.48) - “Il pugile scomparso”
14 (08.10.48) - “La bara volante”
15 (15.10.48) - “Gli strangolatori del tempio”
16 (22.10.48) - “Il tesoro degli Incas”
17 (29.10.48) - “Le statue umane”
18 (05.11.48) - “La disfatta di Niloticus”
19 (12.11.48) - “Il morbo del mistero”
20 (19.11.48) - “La miniera della morte”
21 (26.11.48) - “La freccia avvelenata”
22 (03.12.48) - “Il congresso scomparso”
23 (10.12.48) - “I prigionieri dell’Isola Nera”
24 (17.12.48) - “L’abbazia del mistero”